Riccardo Basosi

Prof. Riccardo Basosi

Dal 1994 Professore Ordinario di Chimica Fisica e di Termodinamica Applicata all’Uso Razionale ed Efficiente dell’Energia all’Università di Siena dove ha svolto gran parte della sua carriera scientifica se si escludono un periodo iniziale all’Università di Firenze e varie permanenze all’estero in particolare negli USA. Il Prof. Basosi è  ViceRettore per l’Energia a Siena (confermato in questo incarico da quattro diversi Rettori) e Direttore della Scuola di Dottorato in Scienze Chimiche. Dal Luglio 2013 è stato nominato dal Ministro MIUR Rappresentante Italiano nel Comitato Energia di Horizon 2020 e Delegato Nazionale MIUR nello Stering Committee del SET Plan (Strategic Energy Technologies Plan) EU. Dal 2002 al 2008 è stato Direttore del Dipartimento di Chimica e dal 2003 al 2008 è stato Presidente del Collegio dei Direttori di Dipartimento dell’Università di Siena. Ha organizzato e diretto il Master per l’Uso Razionale ed Efficiente dell’Energia presso CAMPUS (LU) negli anni dal 2001 al 2004 ed il Corso per “Energy Manager” della Regione Toscana sul fondo F.S.E.  negli anni dal 2002 al 2005. Inoltre nei corsi sopracitati ha svolto anche funzione di docente nei moduli di “Termodinamica Applicata all’Uso Razionale ed Efficiente dell’Energia, sulla Pianificazione Energetica territoriale” e sulle attività dell’Energy Manager. Dal 2005 a tutt’oggi Riccardo Basosi è Coordinatore del modulo “Programmazione e gestione energetica decentrata” del Master “RIDEF: Energia per Kyoto”, (Politecnico di Milano). E’stato inoltre docente dalla loro istituzione  nei corsi dei Master “Rinnova” sulle Fonti Rinnovabili (Università di Pisa), “Habita” sull’Energia nell’Edilizia sostenibile (Università di Firenze), “MAR” su Energia, Acqua e Rifiuti (Università di Siena). E’ stato coordinatore scientifico e docente del corso FORMEZ sugli “Strumenti Innovativi di Pianificazione Energetica per Amministrazioni Locali” (Roma).  E’ “Grandparent” del SECEM (Sistema Europeo di Certificazione in Energy Management) ed è stato  Presidente della Commissione di Esame Nazionale. E’ responsabile del settore Ricerca/Università del Kyoto Club e Presidente del Comitato Scientifico di FEDERESCO (Federazione Nazionale delle ESCO, Energy Saving Company). Nel 2007 è stato nominato Consigliere Scientifico/Energetico della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’ultimo Governo Prodi fino al 2008.

E’membro del Comitato Tecnico Scientifico  per l’Energia della Regione Toscana dal 1995. Ha fondato e presieduto l’Agenzia Regionale dell’Energia (REA) della Toscana dal 1996 al 2000 presso il Cesvit (Centro Sviluppo Alte Tecnologie) nell’ambito del Progetto Europeo “Save II”.

L’ intensa attività scientifica di Riccardo Basosi non è mai stata disgiunta da un appassionato impegno civile che lo hanno visto protagonista di molte battaglie per uno sviluppo energetico sostenibile.  Ambientalista della prima ora, è stato uno dei fondatori di Legambiente ed  è stato Presidente del Comitato Scientifico Regionale Toscano e membro di quello nazionale. E’ attivo scientificamente sui temi energetico ambientali dalla metà degli anni ’70 con particolare riferimento alle questioni riguardanti modelli termodinamici per l’uso razionale ed efficiente dell’energia e la pianificazione energetica territoriale,  LCA analisi di sistemi complessi (recupero di efficienza nel settore civile e nei trasporti), sviluppo e caratterizzazione del Ciclo di Vita di fonti rinnovabili (solare FV, Biomasse, Eolico, Geotermia) nella pianificazione energetica  per migliorare la qualità ambientale attraverso il confronto di indicatori sensibili alla qualità dello sviluppo. La sua attività di ricerca ha prodotto oltre  200 pubblicazioni su riviste internazionali di alta qualificazione nei campi della chimica fisica: biologica, ambientale ed energetica ed è stato invitato a tenere conferenze in molte  prestigiose università in Italia, in Europa e negli USA.  Nell’ambito chimico fisico spettroscopico ha dato un particolare contributo allo sviluppo dell’EPR a Multifrequenza nello studio di sistemi molecolari paramagnetici. In questo contesto è stato Visiting Professor of  Molecular Biophysics al National Biomedical ESR Center, Wis (USA) dal 1982 fino al  1990.  In anni più recenti i suoi interessi scientifici si sono orientati alla caratterizzazione spettroscopica di ossidasi nel meccanismo catalitico della biotrasformazione enzimatica di substrati. Su questo tema è stato coordinatore nazionale dei Progetti PRIN 2007-2R7WWA “Relazioni struttura funzione di enzimi ossidativi per le biotrasformazioni” e 2009-STNWX3 “Meccanismo catalitico e determinanti strutturali delle proprietà enzimatiche di ossidasi, perossidasi e ossigenasi utilizzabili nei processi biotecnologici e nel bio-risanamento” finanziati dal MIUR. Inoltre si è impegnato con un approccio combinato computazionale e sperimentale, su problemi in ambito nano-tecnologico nello studio di motori molecolari biomimetici.

Ha diretto vari Progetti di Ricerca Europei e Nazionali su temi energetici e ambientali come:  IP-SME SOPHIED Project EU VI FP sulla Biodegradazione Enzimatica di inquinanti ambientali, (2004-2008), MECHOS FSE/RegTosc (2007-2008), PRIN MIUR su utilizzo di tecnologie solari nell’Industria Tessile e casearia (2005-2007),  S.I.E.N.A 2006-2009 (creazione di una filiera corta  con biomasse vegetali per la produzione di Biodiesel e olio tal quale), collabora alla creazione di una filiera a idrogeno per l’industria orafa di Arezzo e  alla progettazione e analisi LCA di pannelli solari fotovoltaici di nuova concezione (Prog. Fotosensorg). Ha diretto il Progetto “MATURE – Mappaggio Termico per l’Uso Razionale ed Efficiente dell’energia nella Regione Toscana” e il l’Unità operativa di Siena del Progetto per la Valutazione della sostenibilità ambientale ed economica di impianti di generazione elettrica alimentati da risorsa geotermica a bassa entalpia nel Progetto “BT GEO H&P – Sistemi di Generazione Distribuita di Energia Elettrica e Termica da Fonti Geotermiche”.

Ha organizzato ed è stato relatore in molti congressi scientifici sia nazionali che internazionali ed ha al suo attivo più di cinquecento conferenze di carattere scientifico e/o divulgativo sui temi energetico/ambientali.  Negli anni dal 1998 al 2000 ha guidato il team delle tre Università toscane  e dell’ENEA nella elaborazione del Piano Energetico Ambientale Regionale della Toscana, che è stato il primo in assoluto  in Italia basato sull’uso efficiente dell’energia (ed anche il primo tentativo di  georeferenziazione delle risorse energetiche potenziali rinnovabili). Ha inoltre diretto diversi Piani Energetici di carattere provinciale (Siena, Firenze, Lucca e Arezzo) e comunali (Rapolano Terme, Castelnuovo Berardenga, Asciano, Sinalunga, Firenze, Sesto Fiorentino). Rappresenta le Università Toscane nel Comitato Scientifico del Consorzio CET (Consorzio Energia Toscana) che raggruppa la maggioranza degli Enti Pubblici e che svolge anche le funzioni di ESCO. E’ inoltre Presidente  del Comitato Tecnico Scientifico del CREA (Centro Ricerche Energia Ambiente) di Colle di Val d’Elsa e Presidente del Comitato Scientifico del PIERRE (Polo Tecnologico delle Energie Rinnovabili) della Regione Toscana e Membro della Direzione del DTE (Distretto Tecnologico Energia).

E’ membro di diversi Comitati Scientifici come quello della Piattaforma It-SusChem e quella dei “Biofuels”, sezione Conversione. E’ stato delegato italiano per l’azione COST P15 su EPR in Biological Systems. E’ Fellow della Royal Society of Chemistry (UK) e membro dell’International Advisory Board of the International EPR Society, della American Chemical Society, dell’American Association for Advancement of Sciences, dell’International Society for Energy Economics e dell’ISES. In anni recenti è stato eletto più volte nel Direttivo Nazionale della sezione Chimica Fisica della SCI ed è stato Presidente della Sezione Toscana dal 2010 al 2013. Da molti anni collabora come “referee” di  riviste scientifiche internazionali in ambito chimico fisico e energetico ambientale. E’ inoltre valutatore ANVUR per i progetti CNR, MIUR, UE ed altre istituzioni internazionali. E’ membro dalla fondazione del Comitato di redazione di Quale Energia e membro dell’Editorial Board dell’International Journal of Energy and Technology  e dell’ Editorial Board di Biocatalysis.

Nell’attività tecnico/divulgativa sviluppata soprattutto in campo Energetico/Ambientale ha prodotto molti articoli, capitoli di libro e diversi volumi in italiano di cui si citano i più recenti:

 R. BASOSI, D. VERDESCA, “Politiche energetiche per Enti Locali e Regioni in attuazione del Protocollo di Kyoto”, Il Sole24Ore, Pirola, Milano, pagg. 1-468, (ISBN: 88-324-5138-7),  2005

D. VERDESCA, R. BASOSI, “Emission Trading e piano assegnazione quote”, Il Sole24Ore, Pirola, Milano, pagg.1-342,  (ISBN: 88-324-5631-1), 2006

R. BASOSI, L.VALORI e GL GIANNUZZI  “Lo chiamavano il Paese del sole: il fotovoltaico italiano tra spontaneo insediamento e pianificazione”, Aracne editrice S.r.l., ISBN:9788854867789 (1-179), 2013